italiano
english

Museo di Storia Naturale della Maremmamusei della maremmaFondazione Grosseto Cultura

Andrea Sforzi

Home » Museo » Staff
immagine

Direttore Scientifico

Tel: +39.0564.488749
Fax: +39.0564.488570
E-Mail: direzione@museonaturalemaremma.it

Andrea Sforzi si è laureato in Scienze Biologiche all'Università di Perugia nel 1991. Successivamente si è formato nei Dipartimenti di Biologia Evolutiva e Scienze Ambientali dell’Università di Siena, conseguendo rispettivamente i titoli di Dottore di Ricerca ed  Assegnista di Ricerca sotto la guida di Sandro Lovari. Si è da sempre occupato di studi di campo sulla eco-etologia dei Vertebrati omeotermi, in particolare Mammiferi, concentrando la propria attività nella Toscana meridionale. Nominato nel 1997 Direttore dell'allora Museo Civico di Storia Naturale di Grosseto, ha successivamente ricoperto continuativamente il ruolo di responsabile della struttura museale, di cui ha curato il progetto (assieme a Valter Fogato) e la realizzazione dei lavori di allestimento interno. Dal 1988 conduce attività di campo all'interno del Parco Regionale della Maremma, di cui dal 1998 è consulente faunistico. Fa parte del Comitato Tecnico Scientifico del Polo Universitario Grossetano (sin dalla sua istituzione, nel 1995), del quale per molti anni ha ricoperto il ruolo di Vicepresidente.


Reserchgate

Linkedin

 

Pubblicazioni recenti, disponibili in PDF:
 
Genetic structure of wildcat (Felis silvestris) populations in Italy
 
Habitat richness affects home range size in a monogamous large rodent
 
Avoidance of fallow deer by roe deer may not be habitat-dependent
 
Post-fledging dependence period of ospreys pandion haliaetus released in central italy: home ranges, space use and aggregation
 
Contact! What happens when Roe and Fallow meet?
 
Two-stage estimation of ungulate abundance in Mediterranean areas using pellet group count
 
Intolerance amongst deer species at feeding: Roe deer are uneasy banqueters

Mortality parameters of the wolf in Italy: does the wolf keep himself from the door?

A wolf in the hand is worth two in the bush: a response to Ciucci et al. (2007)
 
Site selection and fidelity by crested porcupines for dennig
 
Chemical Immobilization of Crested Porcupines with Tiletamine HCI and Zolazepam HCI under Field Conditions
il museo in pillole
immagine

L'albero della diversità dei viventi

Il raccordo tra le sezioni di scienze della terra e scienze della vita ospita un ideale albero dei viventi.

il museo in pillole
immagine

Il simbolo del museo

La specie fu descritta nel 1872 dal paleontologo francese Paul Gervais a partire da una mandibola proveniente dalla miniera di lignite di Montebamboli (Massa Marittima, GR).

Focus on
immagine

Il ritorno del Falco Pescatore

Dopo 42 anni i Falchi Pescatori tornano a nidificare in Italia. Un nido, con due pulcini, monitorato 24h su 24 nel Parco della Maremma.